M-346 "Lavi" operativo il primo T.Squadron della Heyl Ha'Avir

M-346 Lavi
© IAF

Fonti: Israeli Air Force, Alenia Aermacchi,Selex

Il 10 gennaio scorso è atterrato nella base di Hatzerim sede del FTC (Flight Test Center) nel sud dello Stato d'Israele, il nono M-346 "Master" denominato "Lavi" dalla Heyl Ha'Avir (forza aerea israeliana) destinato a formare il primo Training Squadron dove i giovani piloti dell' Air Force Accademy, inizieranno il loro "iter" addestrativo avanzato. Il primo dei 30 M-346 previsti è stato consegnato il 20 marzo del 2014 durante una cerimonia all' interno degli stabilimenti Alenia Aermacchi di Venegono (VA), dove le linee a regime sono in grado di produrne quattro esemplari al mese. Per l'industria Finmeccanica è considerato un accordo che, nel giudizio dei vertici societari, può essere il primo passo di un rapporto di collaborazione più ampio.

L'M-346 Lavi sostituirà i vecchi TA-4 "Ayt" derivati dal Douglas TA-4 "Skyhawk" una scelta epocale, che ha interrotto la storica partnership con gli Stati Uniti; in un intervista a Flight Global uno dei piloti istruttori appartenenti al primo squadron operativo, ha dichiarato che per la forza aerea il Lavi rappresenta una grande rivoluzione, spiega l'istruttore Maj. "E" (per motivi di sicurezza il nome non è stato rivelato) che la possibilità di usufruire del simulatore a terra (GBTS) sviluppato da Elbit Sistem, Alenia, Selex e CAE, offre un esperienza di volo identica a quella reale, Ciò darà la possibilità a tutti i cadetti di effettuare soltanto 100 missioni di volo delle 120 necessarie per ottenere l'abilitazione, con un notevole risparmio di tempo e denaro.

M-346 in fase di rullaggio
© IAF

I piloti e gli operatori di sistemi d'arma (WSOS) saranno sottoposti ad una formazione che va dalla familiarizzazione di base con l'aereo, al più alto livello di competenza (livello avanzato)  di combattimento aereo. Questa formazione sarà effettuata sulla base di un concetto innovativo in cui una percentuale elevata del programma viene praticata utilizzando il GBTS, che i cadetti visiteranno su base giornaliera. L'aviazione israeliana ha selezionato questo metodo in modo che i suoi piloti e WSOS saranno pronti e qualificati per operare su macchine di quarta e quinta generazione, come il Boeing F-15 e F-16 e Lockheed Martin F-35 Lightning II. Secondo il Maj."E" il vantaggio del Lavi è l’ampio inviluppo di volo, l’elevato rapporto spinta/peso e l’estrema manovrabilità, in grado di offrire condizioni di volo simili a quelle dei velivoli da combattimento di ultima generazione. Questo massimizza l’efficacia dell’addestramento e riduce la necessità di effettuare missioni sulle varianti biposto degli aerei operativi. L' ETTS - Embedded Tactical Training Simulation (Simulazione a bordo di addestramento tattico) - permette inoltre di simulare le procedure, le contromisure, e i sistemi d'arma dei velivoli operativi interagendo in tempo reale con uno scenario tattico virtuale, a vantaggio sempre dei costi.

                                 

                                                                                                                               © Selex

© IAF
© IAF

Un salto di qualità rispetto alle precedenti lunghe ed estenuanti fasi addestrative, il Maj. "E" parla entusiasticamente anche dell' Auto-safety un sistema che mediante un tasto permette di livellare automaticamente il velivolo in caso di vertigini, questo è un elemento importante per la sicurezza del volo conclude il pilota. 

l'azienda del gruppo Finmeccanica ha rifornito con il nuovo addestratore le forze aeree di Italia e Singapore. Recentemente l'azienda ha siglato un contratto da 280 milioni con la Polonia, che ha acquistato otto velivoli. Ma per il futuro una grande opportunità, il nuovo programma americano T-X, il cui lancio è atteso nel 2017-18, che mira a sostituire gli obsoleti Northrop T-38.