MiG-31: Il volo continua, un sistema radar KRET per l'upgrade dei velivoli in servizio

MiG-31 BM

Fonti: KRET (Radio Electronic Tecnologies) - RAC MiG

Il MiG-31 "Foxhound" è un caccia più unico che raro: dotato di una velocità e di un raggio d'azione senza pari, sviluppato intorno al 1975, dopo trent' anni di attvità l'intercettore supersonico a lungo raggio simbolo della guerra fredda, avrà ancora lunga vita. Il Ministero della Difesa russo, infatti, ha ordinato l'ammodernamento della linea MiG-31 BM (versione corrispondente all'ultimo updating risalente al 1999 con capacità multiruolo), si tratta di circa 130 velivoli che prestano servizio operativo di prima linea nella VVS. KRET ha annunciato la sigla di un contratto con RAC MiG per l'ammodernamento di 50 MiG-31. Le unità saranno dotate di radar Zaslon-M. I MiG-31 e saranno portati allo standard MiG-31MB "updating" entro il 2018. Lo standard BM ha aumentato la capacità aria-aria/aria-terra con la possibilità di impiegare il missile K-77-1 (con raggio d'azione di 70 km) e l' R-73 (AA-11 Archer). Secondo KRET, il nuovo radar Zaslon-M fornirà un raggio d'azione di 320 km, e sarà in grado di monitorare simultaneamente 10 target.

© RAC MiG
© RAC MiG

Secondo il ministro della difesa russo Yuri Borisov più di 50 MiG-31BM Update, saranno consegnati alle forze armate russe entro la fine del 2018. I MiG aggiornati saranno in grado di pattugliare le  più importanti aree strategiche, tra cui l'Artico. Oltre all'aggiornamento dell' avionica e del sistema di controllo delle armi, sarà migliorata l'abitabilità del cockpit anche se la visibilità resta comunque particolarmente scarsa. Il radar Zaslon-M è stato progettato dall' Istituto di ricerca Tikhormirov controllato da KRET lo stesso istituto che progettò il primo radar Zaslon APAR (Airborne Phased Array Radar) a ricerca passiva, il primo di questa categoria ad essere mai stato installato su un velivolo. Il nuovo Zaslon di contro sarà uguale nelle dimensioni ma decisamente diverso: basti pensare che ha la velocità di scansione di 1,2 millisecondi contro un intero secondo del vecchio. Secondo il ministero della difesa questi upgrade consentiranno di aumentare la vita operativa del velivolo per altri quindici anni, il primo lotto sarà di 24 velivoli per un totale di 130 update. Se i velivoli precedenti  questa serie sono stati classificati solo come intercettori a lungo raggio, il MiG modernizzato sarà in grado di distruggere sia bersagli aerei sia di terra. Il MiG-31BM è 2,6 volte più efficace dei MiG-31. Il nuovo radar amplierà notevolmente le capacità polivalenti della macchina.

Cockpit del MiG-31BM

Borisov ha aggiunto che il MiG-31 Foxhound è di vitale importanza strategica per la Russia, infatti è nato proprio per esigenze russe, non ci sono omologhi in occidente, il lungo raggio d'azione e la impareggiabile autonomia lo rendono appositamente adatto ad operare nel vastissimo territorio della federazione russa. La Russia sta sviluppando un velivolo di quinta generazione, che dovrà sostituire i Su-27 Flanker più i suoi derivati, il Sukhoi T-50 PAK-FA. Potenzialmente, la Russia potrebbe sfruttare la tecnologia PAK-FA per sviluppare una nuova versione di MiG-31, Borisov in una intervista rilasciata l'agenzia di informazione Ria Novosti, non smentisce la possibilità di impiegare tecnologie "5G" come del resto sta avvenendo in occidente, ma non smentisce anche il fatto, che al vaglio dei tecnici della PVO vi sia un particolare interesse per sviluppare un intercettore a lungo raggio di quinta generazione, successore del Foxhound. 

l budget per l'industria aereopaziale russa tra il 2013 e il 2020 è stato di 2.1 bilioni di rubli, ossia circa 70 miliardi di dollari statunitensi. "Il volume totale dei fondi è abbastanza impressionante: 2.1 bilioni di rubli, incluse le fonti al di fuori del budget",  il programma avrà il compito di assicurarsi che il Paese mantenga la sua posizione di leader tra le potenze spaziali mondiali e che allo stesso tempo si occupi della difesa, aumentando il livello di sviluppo economico e sociale. I fondi e i numeri ci sono, staremo a vedere.

Scrivi commento

Commenti: 0