Christine Mau prima donna abilitata sull' F-35

Tenente Colonello Christine Mau
© Lockheed Martin

Fonte: Lockheed Martin - 1st Lt. Hope Cronin 33rd Fighter Wing public affairs Eglin AFB

Il tenente colonnello Christine Mau, un pilota del 33rd FW dell' US Air Force, questa settimana è diventata la prima donna abilitata sull' F-35 Lightning II, lo ha dichiarato oggi l' ufficio stampa della Eglin AFB.  Dopo 14 missioni di addestramento sul simulatore presso l'F-35 ATC (Accademic Training Center) il 5 maggio scorso la pilota ha fatto rullare il Lightning II per poi innalzarsi involo diventando la prima donna al mondo ai comandi di un caccia di quinta generazione. Il dipartimento della difesa ha accolto con entusiasmo la notizia, e spera sia la prima di una lunga serie, Le donne hanno ruoli sempre più di prima linea nell'USAF,  ma rappresentano ancora soltanto una piccola parte rispetto al numero degli uomini. La stessa Mau ha partecipato nel 2011 ad una missione di supporto aereo nella valle di Kunar in Afghanistan come pilota di F-15E Strike Eagle. Con la Mau per adesso unica donna, salgono ad 87  i piloti formati ed abilitati sull' F-35 Lightning II negli ultimi quattro anni alla Eglin Air Force Base in Florida, questo rappresenta un risultato importante.

© Lockheed Martin
© Lockheed Martin

"E 'stato grande. Il jet vola come un sogno, e il modo in cui tutti i sistemi interagiscono è impressionante", questo è stato il primo commento del tenente colonnello Mau subito dopo il volo, il fatto di utilizzare il simulatore a terra aiuta tantissimo, si possono programmare tutte le tipologie di missioni, compreso i voli in formazione con un realismo senza pari, ha dichiarato l'addetto stampa della Eglin AFB il 1st Lt. Cronin. Christine Mau ha anche scherzato con i cronisti affermando che la differenza tra un pilota uomo e una donna sta soltanto nella taglia della tuta G, per le donne l'equipaggiamento di volo è di taglia extra small, per il resto il caccia è identico, e non si crea alcun problema di sesso, il Lighting II vuole essere solo pilotato bene, lo stesso vale per le truppe di terra, non si curano del sesso di chi gli fornisce supporto, l'importante è eseguire la missione al meglio. L' F-35 rappresenta il velivolo più avanzato costruito fino ad ora, l'interazione con i comandi e la visione d'insieme proiettata sulla visiera del casco, ha soppiantato l'uso dell'HUD, i piloti dovranno abituarsi ad un modo di volare completamente diverso rispetto al  precedente, forse più impegnativo, ma ipertecnologico, e da oggi anche le donne potranno farlo.

 

Guarda il video