LCH "Light Combat Helicopter" indiano pronto per il servizio operativo

© HAL
© HAL

Fonti: HAL (Hindustan Aeronautics Limited) 

Secondo quanto annunciato dal ufficio stampa del ministero della difesa di New Delhi e dai vertici di HAL, il nuovo LCH che ancora ufficialmente non ha un nome, un elicottero d'attacco costruito interamente in India, entro il 2015 sarà pronto ad affrontare la piena capacità operativa. Lo Studio del Light Combat Helicopter (LCH), risale al 2009 e sviluppato in tempi relativamente brevi, basti pensare che il primo prototipo ha volato lo stesso anno. Questa tempistica così veloce è dovuta soprattutto grazie all'esperienza maturata con il "Dhruv" un elicottero multiruolo classe 5t. prodotto sempre da HAL interamente in India ed operativo dal 2002, esportato in Ecuador, Israele, Maldive e Nepal. Infatti il nuovo LCH presenta un elevata compatibilità con l'elicottero multiruolo, questo ha permesso di contenere i costi di produzione.

HAL Dhruv
HAL Dhruv

Col Dhruv ll Light Combat Helicopter condivide l'impianto propulsivo, due turbine "Shakti" versione prodotta su licenza negli stabilimenti HAL in India, della valida Turbomeca "Ardiden", mentre la cellula è stata completamente ridisegnata per configurarla agli standard di tutti gli elicotteri di questo genere, ossia posti in tandem con l'abitacolo dell'operatore dei sistemi d'arma (dietro) leggermente più rialzato per offrire la massima visibilità. L'armamento consiste in un cannone brandeggiabile da 20MM THL prodotto da Nexter in Francia, e semiali con quattro punti d'attacco per missili o razzi non guidati. HAL ha dichiarato che per l'elicottero sono in studio alcune modifiche per ridurre lo spettro radar attraverso l'uso di materiali compositi per alcune parti della cellula, conferendo anche capacità Stealth, al momento però non ci sono notizie ufficiali che queste caratteristiche siano state o meno già implementate. Per quanto concerne l'avionica la macchina è dotata di sistemi FLIR e MFD interfacciabili con la visiera dei piloti.

L'obiettivo di HAL è raggiungere a partire dal 2016 una capacità produttiva di 60 esemplari, mentre sono previsti 179 LCH per l'Indian Air Force da affiancare ai 22 AH-64 Apache per missioni anticarro e controguerriglia.

Scrivi commento

Commenti: 0