F-35 USAF debutteranno in un combattimento simulato durante la "Green Flag" di Nellis

© U.S. Air Force
© U.S. Air Force

Fonti: Lockheed Martin - Review Journal - DFNS.net - Master Sgt. Sanjay Allen Nellis AFB Public Affairs.

L'F-35 vola verso un altro traguardo, un ulteriore passo in avanti per la definitiva "Combat Capability" del più costoso programma militare di tutti i tempi. Il caccia Lockheed Martin, parteciperà alla "Green Flag West" una grandissima esercitazione che fino al 12 giugno impegnerà molteplici velivoli ed uomini dell'USAF in una serie di missioni aria-suolo. Il generale Herbert Carlisle comandante dell' Air Combat Command ha dichiarato in una intervista all'agenzia Reuters che già l'F-35 ha avuto occasione di misurarsi in altre esercitazioni, ma la Green Flag sarà diversa, si tratterà di uno scenario totalmente reale, dove le capacità del binomio uomo-macchina verranno messi a dura prova. L'esercitazione impegnerà circa 5000 uomini tra forze navali e di terra, queste ultime svolgeranno delle missioni in completa sinergia con le forze d'attacco aereo. Due F-35A provenienti da Edwards saranno impiegati per una serie di missioni di supporto tattico in concomitanza con altri velivoli tra i quali A-10 Thunderbolt II ed F-16 Fighting Falcon.

© U.S. Air Force
© U.S. Air Force

Il 31st Squadron volerà con un velivolo al giorno, le missioni saranno giornaliere e diverse, ma ci saranno anche una serie di decolli su emergenza, ed è proprio in questa condizione che si valuteranno  le reali capacità dei velivoli, dei rispettivi piloti e degli specialisti. Il portavoce della Nellis AFB Master Sgt. Sanjay Allen durante la conferenza stampa ha infatti confermato che il Lightning II avrà un ruolo decisivo in tutte le missioni, dall' attacco a postazioni nemiche con armamento di precisione, al supporto delle truppe impiegate a terra e bombardamento di obiettivi sensibili, così si avrà modo, dice Allen, di testare le capacità stealth del velivolo, ed i sistemi d'arma di ultima generazione in condizioni altamente reali, e sviluppare, eventualmente, nuove tattiche di combattimento. Carlisle ha esternato la sua piena fiducia sul progetto F-35, i problemi riscontrati durante le fasi sperimentali del velivolo sono stati risolti in corso d'opera, tutti i modelli compresi le versioni STOVL  hanno raggiunto la piena affidabilità, pronti a raggiungere la piena capacità al combattimento. Attualmente alla Nellis AFB volano quattro F-35 assegnati al 422nd Test and Evaluation Squadron, ma la base, secondo quanto previsto dai programmi, dovrebbe ospitarne circa 36 per la formazione dei piloti entro il 2020. Il Corpo dei Marines, ha previsto entro il mese di luglio 2016, di formare il primo Squadron di 10 F-35B, il mese di agosto 2016 sarà invece il turno dell' Air Force con il primo Squadron di F-35A.


GUARDA VIDEO SU F-35