Sikorsky S-97 "Raider" finalmente in volo

Sikorsky S-97 Raider / © Sikorsky Aircraft Corporation
Sikorsky S-97 Raider / © Sikorsky Aircraft Corporation

Sicuramente si tratta di uno dei progetti aeronautici più ambiziosi ed interessanti degli ultimi anni, il 22 maggio scorso, Sikorsky ha annunciato che l'S-97 Raider ha compiuto il suo primo volo presso il Development Flight Center dell'azienda americana, in Florida. Secondo a quanto dichiarato dai tecnici di Sikorsky , i collaudi per adesso saranno tutti incentrati sul testare il comportamento in hovering del velivolo, ma si tratta comunque di un passo importante per una macchina che ha sofferto qualche ritardo dovuto alla revisione del bilancio da parte del governo degli Stati Uniti. Anche se ancora è lungi dall'essere una realtà, il Raider mira a diventare il diretto sostituto del Bell OH-58D Kiowa Warrior, e del  MH-6 Little Bird usati dall'US Army anche per operazioni speciali, ma Sikorsky non eslude di poter sviluppare dei prototipi per uso civile, soprattutto per la velocità, vero e proprio punto di forza dell'S-79 che lo rende più unico che raro. Presentato appunto per la specifica emanata dall'US Army alla ricerca di un nuovo sistema ad ala rotante di ultima generazione, il Sikorsky S-97 è un elicottero a rotori coassiali controrotanti il cui cuore pulsante è costituito da un turboalbero General Electric YT706 (lo stesso del Black Hawk) capace di raggiungere la velocità massima di 440-445 km/h con una manovrabilità spinta fino a 3g, e costruito in materiali compositi.

Il settore dell'ala rotante è in continua espansione, Sikorsky è un marchio leader del settore, che propone macchine eccellenti per tutti gli usi che questa tipologia di mezzo è in grado di offrire. Vero e proprio "leitmotiv" dei progettisti del settore è la velocità ossia abbattere il muro dei 400km/h, la casa statunitense partendo dal progetto denominato X-2 è riuscita nell'intento, portando avanti un progetto decisamente avveniristico:  i due rotori coassiali controrotanti sono assistiti da un elica spingente a sei pale in coda, in sostituzione del classico rotore di coda. Tutto ciò a vantaggio della velocità, che sia in campo militare che civile presenta grossi vantaggi: in ambito militare si ha la possibilità di un rapido dispiegamento sui teatri operativi, o la possibilità di intercettare velivoli lenti come ad esempio i Droni o aerei da turismo, mentre in ambito civile soprattutto per quanto concerne i trasporti la velocità è una vera e propria manna dal cielo, con la possibilità di ridurre i tempi di trasferta. 

© Sikorsky Aircraft Corporation 2015. All Rights Reserved.

La progettazione della variante S-97 è stata appositamente studiata per il programma Future Vertical Lift varato dall'esercito statunitense, alla ricerca di un nuovo elicottero polivalente ad alte prestazioni per missioni CAS, COIN, esfiltazione/infiltrazione di unità speciali, difatti la cellula è stata modificata per consentire di ospitare fino a sei operatori equipaggiati. Sikorsky ha annunciato anche varie combinazioni di armamento che vanno da mitragliatrici da 12,7 e lanciarazzi, ma saranno studiati in futuro sistemi d'arma più evoluti come la possibilità di trasportare missili aria-superficie "Hellfire", l'azienda infatti mira anche al mercato export. Entro la fine del 2015, ha confermato Sikorsky, dovrebbe effettuare il primo volo anche il secondo prototipo del S-97.

Scrivi commento

Commenti: 0