I Tornado della Germania contro l'ISIS, ma soltanto per ricognizione.

Panavia Tornado IDS dell' Aufklärungsgeschwader 51 (AG51) "Immelmann" della Luftwaffe / © Elmer van Hest
Panavia Tornado IDS dell' Aufklärungsgeschwader 51 (AG51) "Immelmann" della Luftwaffe / © Elmer van Hest

Si tratta di una delle più importanti operazioni cui la Germania della neo eletta dal settimanale americano Time "persona dell'anno" Angela Merkel, abbia mai partecipato. Se la Germania brilla per quanto concerne la sua economia, sicuramente dal punto di vista militare, la situazione è tutt'altro che rosea. Subito dopo i tragici avvenimenti del 13 novembre a Parigi, il Bundestag si è mosso a sostegno del governo francese, inviando 1200 uomini, sei Panavia Tornado ECR, un A310 MRT per il rifornimento in volo degli attaccanti della coalizione, e una fregata che probabilmente dovrà proteggere la portaerei della Marine Nationale Charles de Gaulle. Il Capo di stato maggiore tedesco gen. Volker Wieker ha precisato che lo scopo di questa missione sarà soltanto di supporto e ricognizione, in buona sostanza i Tornado della Luftwaffe non parteciperanno ai raid contro il Califfato.

I Tornado appartengono all'Aufklärungsgeschwader 51 "Immelmann" una delle unità più giovani della Luftwaffe con capacità di ricognizione tattica pilotata e a pilotaggio remoto, provenienti dalla base aerea di Jagel nel nord della Germania. l'AG51 è dotato sia di droni che di Tornado ECR/RECCE aggiornati agli ultimi standard, ossia una serie di upgrade di cui responsabile è Airbus Defence & Space, iniziati nel 2012 (ne abbiamo già parlato in un precedente articolo vedi articoli correlati). Tali Standard denominati ASSTA 3.0/3.1 (Avionics System Software Tornado Ada) hanno lo scopo di "modernizzare" i Tornado aggiornando l'avionica che consente adesso l'impiego di bombe guidate JDAM (Joint Direct Attack Munitions), e inserendo nuove radio, nuovi registratori video e voce (DVDR) con la possibilità di Utilizzare lo standard di comunicazione NATO Link 16 (STANAG 5516). Attualmente soltanto 36 dei 89 Tornado della Luftwaffe hanno completato il ciclo di aggiornamento, senza ombra di dubbio sono i Tornado più moderni in circolazione, ma la cellula? 


I Tornado hanno superato ormai il loro ciclo di vita utile, e decisamente non in grado di sostenere ulteriori sollecitazioni strutturali, ciò ha suscitato non poche polemiche in Germania, per i cacciabombardieri/ricognitori è previsto l'impiego fino al 2025, secondo Io stesso ministro della Difesa Ursula von der Leyen, la capacità operativa della forza aerea tedesca è decisamente critica, è in gioco la stessa sicurezza degli operatori. Per il dopo Tornado Italia e Regno Unito partecipano al programma F-35 Lightning II (JSF) ma la Germania e fuori da qualsiasi programma, confidando sullo "Swing role" dei suoi Eurofighter che spesso rimangono a terra per manutenzione.

L'anno scorso in una conferenza stampa, la von der Leyen era stata costretta ad ammettere la non possibilità di mantenere gli impegni in ambito NATO appunto per la scarsità di risorse e soprattutto di velivoli efficienti. L'ultimo rapporto del ministero della Difesa ha mostrato la capacità della forza aerea della Germania ulteriormente impoverita rispetto all'anno precedente.

Panavia Tornado ECR dell' AG51 della Luftwaffe / ©cag Photography
Panavia Tornado ECR dell' AG51 della Luftwaffe / ©cag Photography

Fino ad oggi, più grande missione estera della Germania è stata in Afghanistan, ma che ha coinvolto una forza di poco meno di 1.000.uomini, circa 700 soldati tedeschi fanno parte dell'operazione di K-For a guida Nato per stabilizzare il Kosovo. Le altre operazioni hanno soltanto riguardato aiuti umanitari e supporto logistico, sempre secondo il rapporto, un intervento militare contro l'ISIS in Siria sarebbe da escludere categoricamente, per la mancanza di mezzi e pezzi di ricambio, che rende le forze armate della Germania totalmente incapaci di proiettarsi oltre i confini nazionali. Quindi quello della cancelliera Merkel è un intervento puramente simbolico, I gruppi parlamentari conservatore e socialdemocratico, che sostengono l’esecutivo di Angela Merkel e controllano quasi l’80% dei seggi del Bundestag, hanno appoggiato la cancelliera mentre i partiti dell'opposizione si sono mossi a sfavore, considerando l'intervento militare inutile; il Bundestag ha stanziato una somma pari a 134 milioni di euro per mantenere l'impegno, ma allo stato delle cose, aldilà del valore simbolico che resta comunque importante (dimostrare che l'Europa è compatta contro chi minaccia la libertà e la pace mondiale) per combattere l'ISIS sono necessari mezzi più risolutivi che la Germania di Angela Merkel in questo momento non possiede.


ARTICOLI CORRELATI

I Tornado della Luftwaffe in servizio fino al 2025, la strana strategia della Germania.
I Tornado della Luftwaffe in servizio fino al 2025, la strana strategia della Germania.
La Germania sospende le consegne degli Eurofighter per difetti di fabbricazione.
La Germania sospende le consegne degli Eurofighter per difetti di fabbricazione.
Continua la campagna russa contro l'ISIS, Putin schiera in Siria il meglio della VVS.
Continua la campagna russa contro l'ISIS, Putin schiera in Siria il meglio della VVS.
L'intervento della Russia contro l'ISIS.
L'intervento della Russia contro l'ISIS.


Di aerostoria.it

Fonti: Defence News - Spiegel 

Subscribe