Il sostituto dell'F-22 e dell'F/A-18, al via lo sviluppo di nuove tecnologie per il caccia di "sesta generazione".

La proposta per un nuovo caccia per la US Navy da parte di Northrop Grumman / (foto: Northrop Gruman)
La proposta per un nuovo caccia per la US Navy da parte di Northrop Grumman / (foto: Northrop Gruman)

E' una sorta di "corsa all'oro" quella a cui stiamo assistendo in questi ultimi anni, molte nazioni, alcune delle quali con discutibili possibilità di riuscita, hanno varato programmi e iniziato studi per lo sviluppo di nuove tecnologie che mirano al concepimento di macchine sempre più sofisticate. Negli Stati Uniti le maggiori industrie hanno già proposto dei progetti che, usando un termine automobilistico possiamo definirli "concept fighter" , una risposta ai programmi FX dell’Aeronautica americana che mira a ricapitalizzare l’intera flotta da superiorità e dominio aereo, e al programma A-XX della Marina, che dovrebbe produrre un sostituto del Super Hornet; mentre Russia e Cina hanno già avviato alcuni studi che secondo alcuni osservatori, iniziano ad accorciare le distanze per quanto concerne il ritardo accumulato in questi anni, piuttosto per la produzione di un caccia di quinta generazione.

Il Sukhoi PAK FA o T-50 è un caccia di quinta generazione prodotto in collaborazione con l'India, paragonabile all' F-22 Raptor e all'F-35 Lightning II americani e al cinese Chengdu J-20, le cui consegne dei primi esemplari sono previste per l'inizio del 2016. Nella creazione del caccia di sesta generazione, da un punto di vista organizzativo la Russia è in ritardo rispetto anche alla Cina, mentre in occidente il quadro non è dei più promettenti.

Imbattersi in un progetto simile comporta uno sforzo economico non indifferente, e lo dimostrano i continui ed estenuati ritardi accumulati dai progetti in fase di sviluppo, uno fra tutti l'F-35 Lightning II che a causa della sua lentezza di messa a punto a causato parecchi problemi, come del resto continua a causarne l'F-22 Raptor, costringendo il Pentagono e il DoD a ridiscutere le strategie aeree con il mantenimento di aerei ormai giunti alla fine della loro vita operativa come gli F-15 Eagle/Strike Eagle o gli F-16 Fighting Falcon.


Sukhoi PAK FA (T-50) / (foto: Rostec)
Sukhoi PAK FA (T-50) / (foto: Rostec)
Lockheed Martin F-22 Raptor / (foto: Lockheed Martin)
Lockheed Martin F-22 Raptor / (foto: Lockheed Martin)

Il Pak FA è un progetto giovane, staremo a vedere se la Russia è riuscita nell'intento di creare una macchia superiore ai caccia occidentali, l'F-22 in verità non è mai stato amato dai vertici dell'USAF, preferendo (come abbiamo più volte discusso in aerostoria.it) i caccia di quarta generazione portati all'estremo, difatti l'F-22 è complementare all'F-15 in un contesto operativo. Ma se la quinta generazione ha letteralmente sfiancato le economie delle nazioni, per la sesta vi sono tantissime incognite, l'unica cosa certa è che il 2035 rappresenta il punto di non ritorno. Il Raptor per quella data avrà più di trent’anni di servizio: da qui la necessità di iniziare fin da subito lo sviluppo del nuovo sistema d’arma.

(NGAD) NEXT GENERATION AIR DOMINANCE

il "concept fighter" di Boeing / (foto: Boeing)
il "concept fighter" di Boeing / (foto: Boeing)

Per gli analisti del Pentagono è chiaro che gli Stati Uniti hanno perso la loro leadership tecnologica e soprattutto militare, Russia e in particolar modo la Cina, hanno iniziato a crescere da questo punto di vista in maniera esponenziale, lo sviluppo di nuovissime tecnologie con capacità stealth e di missili estremamente precisi sono un campanello d'allarme per i vertici delle forze armate americane, la probabilità di una guerra con queste nazioni è da escludere come del resto è da escludere altresì la volontà di dichiararne una, ma si tratta di giocare un ruolo internazionale "alla pari".

US Navy e USAF assieme alle industrie del settore hanno stilato una fase preliminare del NGAD, il programma FX e A-XX convergono e concordano sulle specifiche del futuro caccia di sesta generazione, ma secondo Northrop Grumman anche se i caccia di sesta generazione per la Marina e l'Aeronautica dovrebbero condividere le stesse tecnologie ed alcune caratteristiche aerodinamiche, in buona sostanza potrebbero anche essere diversi: il "concept" di Northrop prevede due motori per la Marina mentre Boeing e Lockheed Martin per l'Aeronautica prevedono il singolo impianto propulsivo.

Disegno di un caccia per il progetto FX di Northrop Grumman.
Disegno di un caccia per il progetto FX di Northrop Grumman.
Come dovrebbe essere il sostituto dell'F-22 secondo Lockheed Martin.
Come dovrebbe essere il sostituto dell'F-22 secondo Lockheed Martin.

Altro elemento da non sottovalutare è la possibilità di una maggiore velocità supercrociera e naturalmente l'armamento completamente stivato in appositi alloggiamenti a vantaggio della stealthness; alcuni studi hanno dimostrato che oltre ad essere costruita in materiali compositi radar assorbenti, è possibile conferire alla cellula una sorta di capacità autorigenerante: un rivestimento copre le parti più vulnerabili del velivolo, tale rivestimento potrebbe essere composto da resine bicomponenti una epossidica e l'altra indurente che una volta colpita rilascerebbe il materiale che andrebbe a coprire la parte danneggiata, consentendo al velivolo di continuare la missione nonostante il danno subito. Non è fantascienza ma realtà, nel 2008 alcuni ingegneri dell'Università di Bristol hanno sviluppato questa tecnologia ispirandosi a piante ed animali (Fonte : Bristol University).

I caccia di sesta generazione potrebbero essere equpaggiati con armi avanzate quali i laser, Northrop ha già sviluppato per l'USAF il primo modello di laser ad alta energia "Vesta II" in grado di abbattere i missili a guida IR, tale arma è già stata testata su di un F-15 e se ne prevede l'installazione anche sulle cannonniere AC-130 (vedi articoli correlati). Sarebbe il frutto dell'esperienza maturata con lo YAL-1 di Boeing un laser aviotrasportato di tipo COIL (Laser chimico ossigeno-iodio), installato a bordo di un Boeing 747-400F appositamente modificato. È un sistema d'arma ideato principalmente come sistema di difesa missilistica in grado di distruggere i missili balistici di teatro (TBM) subito dopo il lancio (boost phase).

Ma lo sviluppo di tali tecnologie comporta dei costi elevatissimi, e gli Stati Uniti stanno pagando ancora quelli per lo sviluppo dell'F-35 che ha letteralmente stressato le casse dello Stato. Una tecnologia di sesta generazione dovrà essere quantomeno proporzionata alla minaccia esistente e futura, in parole povere il fine dovrà giustificare il mezzo. Di conseguenza la possibilità di utilizzare le stesse tecnologie per Marina e Aeronautica, dal punto di vista economico è da considerare la più conveniente, in ultima analisi vi è la possibilità di una piattaforma basata sulla cellula dell'F-35, una proposta che non è stata accolta con entusiasmo dall'USAF in quanto l'F-22 nonostante i difetti, risulta essere superiore nelle performance e nelle quote operative rispetto al più lento e meno agile Lightning II. Anche se le due forze aeree richiedono esigenze diverse per i loro futuri caccia, esse dovranno comunque confrontarsi con i fondi stanziati dal Governo, modificare la cellula dell'F-35 potrebbe far risparmiare tempo e denaro, ma si rischierebbe di creare un "ibrido" che alla fine non soddisferrebbe le esigenze operative delle due forze aeree. 


ARTICOLI CORRELATI

AC-130J "Ghostrider": avviato uno studio per un nuovo cannone laser.
AC-130J "Ghostrider": avviato uno studio per un nuovo cannone laser.
PAK-FA nuovo cannone da 30mm, la Russia pronta ad acquisire tutti gli esemplari previsti entro il 2017.
PAK-FA nuovo cannone da 30mm, la Russia pronta ad acquisire tutti gli esemplari previsti entro il 2017.
F-22 Raptor retrofit: La Ogden ALC ottiene risultati migliori rispetto Lockheed Martin.
F-22 Raptor retrofit: La Ogden ALC ottiene risultati migliori rispetto Lockheed Martin.
F-35 prove di "Dogfight" per la futura integrazione con gli F-22 Raptor dell'USAF.
F-35 prove di "Dogfight" per la futura integrazione con gli F-22 Raptor dell'USAF.


Subscribe
comments powered by Disqus