Vola il Sikorsky CH-53K "King Stallion".

Sikorsky CH-53K "king Stallion" / (foto: Sikorsky Aircraft Corporation)
Sikorsky CH-53K "king Stallion" / (foto: Sikorsky Aircraft Corporation)

Il 27 ottobre scorso presso il centro di ricerca e sviluppo Sikorsky di West Palm Beach, in Florida è avvenuto il primo volo dell'elicottero pesante da trasporto CH-53 "king Stallion", si tratta di un volo di soli 30 minuti propedeutici alla campagna di sperimentazioni successive che prevedono il compimento di un totale di 2000 ore di volo nei prossimi tre anni. Il prototipo EDM-1(Engineering Development Model-1) segna un passo importante per l'intero programma che non è stato esente da problemi, basti pensare che questo primo volo avviene con un anno di ritardo, il primo volo è stato rinviato più volte a causa di problemi di messa a punto dei motori. 

Lo sviluppo del CH-53K risale a nove anni fa, quando l'US Marine Corps aveva deciso di aggiornare i suoi elicotteri da trasporto pesante Sikorsky CH-53E "Super Stallion", l'azienda di  Stratford nel Connecticut facente parte del gruppo Lockheed Martin decise di proporre una macchina ex novo all'inizio denominata CH-53X che venne subito accettata, nell'aprile del 2006 venne siglato un contratto del valore di 18,8 miliardi di dollari per 156 esemplari che successivamente vennero denominati CH-53E "King Stallion". Sikorsky partendo dal Super Stallion ha creato una macchina superiore su tutti i punti di vista: l'abitacolo è stato completamente riprogettato e digitalizzato con comandi fly by wire, pale del rotore e i caratteristici sponson sono in compositi, sono stati ridotte le dimensioni a vantaggio delle operazioni navali, ma il carico utile è decisamente aumentato, possiamo difatti considerarlo uno dei più grandi e più potenti elicotteri da trasporto occidentali.


Secondo il program manager per gli elicotteri da trasporto dell'US Marine Corp, Col. Hank Vanderborght, la IOC (Initial Operational Capability) è prevista per il 2019, mentre dopo l'approvazione del Pentagono si prevede la produzione a pieno regime entro il 2020 per un totale di 200 esemplari ordinati, i primi quattro esemplari saranno inviati al VMX-22 Test and Evaluation Sqn. dell US Naval Air Systems Command per le successive prove di valutazione, la produzione di questi primi esemplari inizieranno il prossimo anno.

Nel mese di agosto 2015, l'aviazione israeliana ha mostrao interesse per il CH-53K, destinato a sostituire i suoi CH-53 "Yasur" che dopo il 2025 avranno esaurito le ore di volo disponibili.


POTREBBE INTERESSARTI

Sikorsky S-97 "Raider" finalmente in volo.
Sikorsky S-97 "Raider" finalmente in volo.


Subscribe
comments powered by Disqus