L'Aeronautica Militare riceve il primo F-35A, l'intervista dei piloti italiani alla Luke AFB.

Il Generale Preziosa capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare durante la cerimonia a Cameri.
Il Generale Preziosa capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare durante la cerimonia a Cameri.

Nonostante le polemiche e soprattutto i moltissimi detrattori che lo vogliono pieno di difetti "a prescindere", l'F-35 Lightning II continua per la sua strada, come abbiamo annunciato qualche mese fa (o l'anno scorso) il 5 novembre del 2015 due piloti provenienti dal Reparto Sperimentale di Pratica di Mare, compivano il primo volo su due JSF australiani, dopo aver concluso un primo e lunghissimo iter addestrativo presso la Luke AFB in Arizona. Il 3 dicembre scorso, il governo degli Stati Uniti durante una cerimonia riservata, anzi, "riservatissima", ha consegnato il primo esemplare assemblato fuori i confini nazionali presso la FACO di Cameri.

Si tratta di un F-35A, ossia la versione CTOL Conventional Take Off Landing - atterraggio e decollo convenzionale, destinata a sostituire gli AMX e i Tornado, l'Italia diventa uno dei sei paesi che dispongono già di un esemplare di Lighting II dopo Norvegia, Australia, Gran Bretagna, Olanda e naturalmente Stati Uniti.

Lo stabilimento di Cameri è stato concepito fin dall’inizio per ospitare sia le attività di produzione, detta FACO (Final assembly and check out) e  sia quelle MRO&U (Maintenance Repair Overhaul & Upgrade) ossia manutenzione, riparazione, revisione e aggiornamento dei velivoli. Il secondo esemplare di F-35 prodotto a Cameri è atteso per il primo volo nelle prossime settimane e alla consegna a febbraio del 2016. Oltre che la produzione dei velivoli destinati all’Europa, gli stabilimenti Alenia Aermacchi di Cameri producono le ali per l’intero programma JSF. Durante la cerimonia presieduta dal gen. Pasquale Preziosa, è intervenuto il gen. Chris Bogdan Joint Program Executive Officer per l'F-35 che ha sottolineato l'importanza del contributo italiano all'intero programma JSF.

IT Malwarebytes Secure Backup Image Banner 160 x 600

Il roll-out del velivolo AL-1 (Alenia Lockheed-1) è avvenuto il 7 settembre del 2015 mentre i primi due piloti hanno iniziato il loro addestramento presso la Luke AFB in Arizona completando la prima fase effettuando il primo volo il 5 novembre 2015, come è andata la missione di addestramento lo ascolteremo dalle loro stesse parole:

Questo primo F-35 sarà trasferito assieme al secondo esemplare AL-2 negli Stati Uniti, dove verrà impiegato per l'addestramento dei piloti, il nuovo Documento programmatico pluriennale (Dpp) per la Difesa per il triennio 2015 – 2017 redatto dal ministero della Difesa guidato dal ministro Roberta Pinotti, conferma che la Difesa italiana procederà all’acquisizione di 38 caccia entro il 2020, nel rispetto anche degli impegni previsti e delle esigenze operative di Aeronautica e Marina militare, a sostegno del Paese e della Nato.

Precisamente, si procederà all’acquisto di altri 30 velivoli nei prossimi sei anni, oltre agli 8 già comprati. Ad oggi sono stati posti in essere contratti per l’acquisizione di 3 velivoli CTOL (a decollo e atterraggio convenzionali) nel lotto di produzione Low Rate Initial Production 6 (LRIP 6 – consegne nel 2015/16), 3 velivoli CTOL nel lotto di produzione LRIP 7 (consegne nel 2016) e 2 velivoli CTOL nel lotto LRIP 8 (consegne nel 2017)“. Tre anni fa si decise di ridurre il programma da 131 a 90 aerei multiruolo, che nel tempo sostituiranno quelli attualmente in servizio (Tornado, AM-X ed AV-8B), in via di obsolescenza.

Il ritorno occupazionale attuale è di circa 1200 persone. Le stime di ritorno occupazionale generate da parte dell’Industria (studio Finmeccanica/Aiad, maggio 2014) sono pari a circa 6400 persone impiegate a regime“. Stime che contemplano anche la scelta di Cameri come centro manutentivo per gli F-35 delle nazioni europee che aderiscono al programma. Il velivolo è infatti frutto di un programma multinazionale realizzato “in cooperazione con Usa, Regno Unito, Canada, Danimarca, Norvegia, Olanda, Australia, Turchia, e due SCP (“Security Cooperative Participants” – Singapore ed Israele).


ARTICOLI CORRELATI

Due piloti italiani compiono il primo volo di addestramento sull'F-35 Lightning II.
Due piloti italiani compiono il primo volo di addestramento sull'F-35 Lightning II.
FACO di Cameri: al via i primi collaudi sull'F-35A dell'Aeronautica Miltare.
FACO di Cameri: al via i primi collaudi sull'F-35A dell'Aeronautica Miltare.
Prove di rifornimento in volo di un F-35A con un Boeing KC-767A italiano.
Prove di rifornimento in volo di un F-35A con un Boeing KC-767A italiano.


Subscribe