USAF: gli F-22 Raptor sorvolano la Corea del Sud, una dimostrazione di forza al governo nordcoreano.

Uno dei quattro F-22 "Raptor" inviati alla Osan AFB. (Foto: USAF)
Uno dei quattro F-22 "Raptor" inviati alla Osan AFB. (Foto: USAF)

Come se non bastassero le tensioni in Medio Oriente tra Arabia Saudita e Iran, ora a turbare il già precario assetto mondiale è la Corea del Nord che ha reso noto di avere condotto con successo un test con una bomba nucleare all'idrogeno. Le autorità sudcoreane e il Servizio geologico americano poco prima avevano rilevato un sisma di magnitudo 5.1 a 49 km a nord di Kilju, l'area dei test nucleari nordcoreani, questo ha fatto scattare la reazione del governo americano inviando alla Osan AFB quattro Raptor.

Uno speaker sulla tv nordcoreana ha propagandato la notizia che Pyongyang ha testato una bomba all'idrogeno "miniaturizzata", elevando "la potenza nucleare" del paese "al livello successivo" e fornendolo di un'arma per difendersi contro gli Stati Uniti e gli altri suoi nemici. L'annunciato test nucleare della Corea del Nord con la bomba all'idrogeno rappresenta una minaccia alla sicurezza internazionale, ha chiarito il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, che ha sollecitato Pyongyang ad abbandonare il programma di armi nucleari.

La risposta degli USA a questa ennesima provocazione nordcoreana, è stata quella di far sorvolare mercoledì scorso, lo spazio aereo sudcoreano (sicuramente tenuto sotto controllo da Pyongyang) una formazione di quattro Lockheed Martin F-22 Raptor, accompagnati da altrettanti F-16 del 51° Fighter Wing e F-15 Slam Eagle della ROKAF (Republic Of Korea Air Force), una prova di forza contro Pyongyang e i suoi piani nucleari e missilistici.

I 12 velivoli dopo il sorvolo sono atterrati alla Osan AFB a sud di Seul e sede del 51° Fighter Wing che opera con gli F-16 Fighting Falcon e gli     A-10 Thunderbolt II, i piloti sono stati accolti con una cerimonia di benvenuto, anche se non è ancora chiara la durata della missione, i caccia di quinta generazione saranno dispiegati nella base in via provvisoria. 

Secondo Gli Stati Uniti e il Giappone, seguiti da Russia, Corea del Sud e Francia  che hanno condannato l’azione di Pyongyang, si tratta dell' ennesima provocazione del regime e una minaccia alla sicurezza regionale e internazionale: domenica 7 febbraio alle ore 07.00 (ora locale) la Corea del Nord ha lanciato il razzo Unha, violando altresì le norme dell'ITU (International Telecommunication Union - Unione internazionale delle telecomunicazioni) che si occupa dell’assegnazione delle frequenze su cui operano i satelliti, Il NORAD (North American Aerospace Defense Command – Comando di difesa aerospaziale del Nord America) ha tracciato due oggetti in orbita dopo il lancio (probabilmente gli "stadi" del missile), che secondo il governo nordcoreano è stato un successo quindi il satellite per l’osservazione della Terra Kwangmyŏngsŏng-4, sarebbe perciò nella posizione prevista, ed è la tecnologia missilistica coreana a preoccupare gli USA.


Ciò confermerebbe la tesi secondo la quale la Corea del Nord ha sviluppato una tecnologia missilistica efficiente: se possiede un razzo capace di porre in orbita terrestre un oggetto, significa altresì, che ha sviluppato la capacità di produrre missili balistici intercontinentali ICBM (Intercontinental Ballistic Missile), armabili con diversi tipi di testata. La tesi è confermata dal fatto che l’Unha è una versione modificata del missile Taepo Dong-2, un ICBM in fase di sviluppo e con di un raggio d’azione di 8.000 chilometri, perciò in grado di raggiungere il Nord America. Anche se il numero di testate e di missili in possesso della Corea del Nord è troppo esiguo per mettere a repentaglio la sicurezza degli Stati Uniti e del Canada, tuttavia, anche un singolo lancio di ICBM potrebbe costituire un’azione dalle conseguenze imprevedibili. Inoltre, il Taepo Dong-2 sarebbe in grado di raggiungere la base statunitense sull’isola di Guam (Oceano Pacifico), posta al di fuori del raggio d’azione della difesa antimissile continentale.


Video SUl sorvolo degli F-22 Raptor.



Articoli correlati

ELICOTTERI - Consegnati alla Corea del Sud i primi AW159 "Wildcat".
ELICOTTERI - Consegnati alla Corea del Sud i primi AW159 "Wildcat".
La Cina firma l'ordine per 24 Sukhoi Su-35, ma aleggia il sospetto di reverse engineering di altri esemplari.
La Cina firma l'ordine per 24 Sukhoi Su-35, ma aleggia il sospetto di reverse engineering di altri esemplari.
Corea del Sud: KAI determinata a sviluppare nuove tecnologie per il progetto KF-X.
Corea del Sud: KAI determinata a sviluppare nuove tecnologie per il progetto KF-X.
V-22B "Osprey" per l'esercito giapponese.
V-22B "Osprey" per l'esercito giapponese.