Programma T-X : alleanza tra Raytheon e Finmeccanica per candidare il "T-100" negli USA.


Alenia Aermacchi  T-100 ITS. (Foto: Raytheon)
Alenia Aermacchi T-100 ITS. (Foto: Raytheon)

In un annuncio fatto il 22 febbraio scorso, Raytheon ha confermato di aver avviato una collaborazione con Finmeccanica per proporre come sostituto dei T-38 Talon addestratori dell'USAF ormai giunti alla fine della loro vita operativa, il T-100 - variante del M-346 "Master" appositamente sviluppata per le esigenze dell'Air Force. Secondo a quanto dichiarato, nel progetto saranno coinvolte altre importanti aziende come CAE USA e Honeywell Aerospace.

T-X:

Il Sostituto del T-38 Talon

 photo AMX-silhueta_zpspyabzssc.png

Il nuovo addestratore dell'USAF

Northtop Grumman T-38 Talon (Foto:USAF)
Northtop Grumman T-38 Talon (Foto:USAF)

Il  T-X Program è stato istituito dall'United States Air Force per la sostituzione dell'attuale addestratore supersonico avanzato in servizio da oltre 50 anni, nonostante gli aggiornamenti periodici oggi i T-38 non possono minimamente eguagliare le caratteristiche e soprattutto le "performance" dei caccia di "quinta generazione". A prescindere dalle prestazioni, la sostituzione della flotta di 500 "Talon" in servizio, è stata decisa soprattutto perchè ormai le macchine iniziano a dare i primi segni di usura strutturale: il primo campanello d'allarme è stato nel 2008 quando un T-38C durante una missione di addestramento si è schiantato uccidendo entrambi i membri dell'equipaggio composto da un istruttore e l'allievo pilota.


Northrop F-5 versione aggressor, in Vietnam venne chiamato "Tiger" dai piloti (Foto:Military-Today.com)
Northrop F-5 versione aggressor, in Vietnam venne chiamato "Tiger" dai piloti (Foto:Military-Today.com)

Un addestratore che ha formato generazioni di piloti.

La base di partenza che portò alla realizzazione del Talon, fu data da un idea di caccia leggero sviluppata da Welko Gasich e Jack Northrop (dell'omonima azienda, non ancora fusa con la Grumman) alll'inizio degli anni '50, il periodo d'oro dello sviluppo aerospaziale, basti pensare che contemporaneamente il grande Clarence "Kelly" Johnson progettista di Lockheed stava elaborando un progetto di caccia leggero che poi divenne l'F-104 Starfighter. Venne presentato un prototipo sotto forma di vero e proprio simulacro nel 1954 ma non ottenne i risultati sperati, ma la Northrop non si diede per vinta e riprendendo l'idea del caccia leggero ed economico, sviluppò un velivolo incentrato su due turboreattori General Electric J85, ma dando vita stavolta a due prototipi: il primo un monoposto denominato N-156F (Northrop-Model 156 Fighter) l'altro un biposto adatto all'addestramento avanzato denominato N-156T (Northrop-Model 156 Trainer) quest'ultimo venne scelto subito in quanto l'USAF aveva emanato già una specifica per sostituire i suoi T-33 Shooting Star, il nuovo addestratore assunse la denominazione T-38A che da allora è stato usato per l'addestramento avanzato dei piloti fino ai giorni nostri assumendo la denominazione T-38C; il secondo prototipo, il monoposto, divenne l'F-5 Freedom Fighter/Tiger che ebbe successo nel mercato al di fuori degli Stati Uniti e proposto ai paesi alleati e amici come soluzione più economica e meno sofisticata dell'F-104, in seno al'USAF ebbe una lunga carriera come "Aggressor".

Northrop grumman: il "dopo

T-38" un eredita' che "scotta"

Brussels Special Discount - 160x600

Lockheed Martin ha reso noto questo mese, di voler proporre una versione modificata del T-50 Golden Eagle un addestratore derivato dal caccia leggero FA-50 prodotto congiuntamente con la sudcoreana KAI, l'azienda di Bethesda nel Maryland, ha avuto un ruolo di rilievo nel mercato interno statunitense, battendo la concorrenza e imponendosi con progetti di tutto rispetto come l'F-22 Raptor e F-35 Lightning II, i primi caccia di quinta generazione mai costruiti.

Il Lockheed Martin  KAI T-50 durante la presentazione ufficale (Foto: Lockheed Martin)
Il Lockheed Martin KAI T-50 durante la presentazione ufficale (Foto: Lockheed Martin)

Ma ciò che suscita curiosità ed interesse è il progetto che verrà presentato da chi dovrà ritentare lo stesso risultato ottenuto con il T-38 Talon, vero e proprio "fiore all'occhiello" dell'azienda di Falls Church in Virgina, a tutt' oggi il progetto sviluppato da Northrop Grumman rimane segretissimo, ma qualche indiscrezione sta iniziando a trapelare, il nuovo addestratore di Northrop non si discosterà molto dal suo predecessore, sarà una macchina non particolarmente innovativa per quanto concerne l'aerodinamica, un classico biposto in tandem ad ala bassa con una fusoliera "brandita" da due prese d'aria laterali e superfici di controllo orizzontali e verticali assolutamente convenzionali. Non sappiamo se si tratterà di un "Talon II" o di un suo "quasi" gemello, ciò che è certo per adesso, è che l'azienda svelerà i suoi piani entro la prima metà del 2016.


Per quanto riguarda l'altrettanto "strategica" alleanza tra Boeing e SAAB il loro prototipo rimane sotto forma di concept design e dai disegni comunque si evince che le due aziende si stanno muovendo verso uno stile più avveniristico rispetto Northrop Grumman.

Senza ombra di dubbio, il programma T-X è da considerarsi uno dei più importanti degli ultimi vent'anni: si tratta di una fornitura iniziale di ben 350 da addestramento, e in un mercato, come quello americano, abbastanza protezionista nelle forniture militari, l'alleanza tra l'italiana Finmeccanica e l'americana Raytheon è sicuramente una mossa vincente, così come altrettanto vincente, crediamo possa essere il "non del tutto americano" Alenia Aermacchi M-346 "Master", ribattezzato per l'occasione T-100 che dovrà confrontarsi in un ambito estremamente concorrenziale.

Secondo a quanto riportato da Defense News, Raytheon sarà il "prime contractor" mentre Finmeccanica si occuperà della produzione degli aeromobili, le due aziende vedranno la collaborazione di importantissime industrie quali CAE che si occuperà della progettazione dei simulatori per l'addestramento dei piloti, e Honeywell Aerospace gestirà i motori F-124, per la specifica T-X, Raytheon e Finmeccanica forniranno una soluzione integrata che prevede un programma formativo a 360°: il Ground Base Training System - GBTS è il simulatore del T-100 grazie al quale i piloti potranno svolgere in maniera estremamente realistica una grandissima varietà di missioni, il sistema infatti è incentrato su "lezioni" di simulatore più altre sul velivolo, che a sua volta, è in grado di assumere comportamenti e assetti di volo sia di aerei "legacy" che di quinta generazione. Ciò comporterà un notevole beneficio di tempo e denaro: riduzione delle ore di volo dell'allievo, e performance del T-100 che permetteranno il passaggio sugli aerei operativi senza alcuna difficoltà.

A prescindere dall'economia e dalla tecnologia intrinseca, l'asso nella manica dell'addestratore di Alenia Aermacchi risiede sul fatto che mentre le proposte dei concorrenti sono poco più che prototipi, concept o macchine che hanno compiuto il roll-out, il T-100 è operativo e funziona: il sistema attualmente è in uso in Israele, Italia, Singapore e Polonia. Se il T-38 ha formato intere generazioni di piloti americani, il T-100 sta già formando le generazioni future.


Articoli correlati

M-346 (T-100) "Master" favorito nel programma T-X.
M-346 (T-100) "Master" favorito nel programma T-X.
M-346 "Lavi" operativo il primo T.Squadron della Heyl Ha'Avir.
M-346 "Lavi" operativo il primo T.Squadron della Heyl Ha'Avir.
FA-50 "Fighting Eagle" pronto per la piena operatività.
FA-50 "Fighting Eagle" pronto per la piena operatività.
Il nuovo Alenia Aermacchi M-346 "dual-role".
Il nuovo Alenia Aermacchi M-346 "dual-role".