Un Eurofighter "Typhoon" di quinta generazione.


Eurofighter Typhoon sempre più polivalente e sempre più proiettato verso il futuro. / © BAE System
Eurofighter Typhoon sempre più polivalente e sempre più proiettato verso il futuro. / © BAE System

Il Typhoon è una macchina in continua evoluzione, senza ombra di dubbio; attualmente è classificato come un caccia di quarta generazione "plus" ammesso e non concesso tali classificazioni (spesso anche usate in AeroStoria a onor del vero) abbiano una valenza oggettiva, anzi, è molto probabile che sia una classificazione più che altro commerciale. L'Eurofighter a partitre dalle prime "Tranche" possedeva la "semi stealthness" ossia una capacità di contenere la propria riflessione radar, quindi "condicio sine qua non" per la classificazione a caccia di quinta generazione è la "full Stealthness", ma è un controsenso: 

iL Typhoon di quinta generazione

è già Una  realtà ?

Gli Stati Uniti sono il Paese che ha creduto più di tutti nella tecnologia stealth, raggiungendo con la ricerca continua risultati strabilianti determinando il loro primato in questo campo. I dati tecnici di questi armamenti sono chiaramente segreti, ma se facciamo riferimento al "più famoso" aereo stealth al mondo, l'F-117 Nighthawk siamo tutti d'accordo sul fatto che tali tecnologie sono retaggio della "Guerra Fredda", il Nighthawk è entrato in servizio nel 1982 e ritirato nel 2008, quindi l'essere stealth obiettivamente non rende un aereo più moderno rispetto ad un altro.

 "Sua spigolosità" Lockheed Martin F-117 Nighthawk, quando uscì dai stabilimenti si pensò subito che avrebbe cambiato il modo di concepire un aereo. (Foto: Lockheed Martin)
"Sua spigolosità" Lockheed Martin F-117 Nighthawk, quando uscì dai stabilimenti si pensò subito che avrebbe cambiato il modo di concepire un aereo. (Foto: Lockheed Martin)

La "furtività" (traduzione letterale di stealthness) quindi, è soltanto una caratteristica del velivolo, aerei classificati di quinta generazione come l'F-22 Raptor o l'F-35 Lighting II cosiderati tali in quanto stealth, hanno la caratteristica peculiare di essere stati costruiti utilizzando materiali RAM (Radar Absorbent Materials) comprendenti anche vernici speciali, e naturalmente misure per ridurre rumore e traccia IR dei motori.

L'F-22 soffre di problemi di messa a punto generale, e spesso obiettivamente, ha fatto rimpiangere gli F-15 Eagle che si diceva doveva sostituire, alla fine non è stato così per vari motivi (numero insufficiente e problemi di usura - vedi articoli correlati), il primo caccia di quinta generazione opererà in complemento ad aerei "Legacy".

L'F-35 invece è un progetto giovane che sicuramente ha sofferto e soffre di vari problemi, ma è in fase di sviluppo e quindi non possiamo giudicare prima di vederlo in azione. Ciò che abbiamo visto in azione invece è l'Eurofighter "Typhoon" , è stato operativo in Medio Oriente e in Europa, possiamo considerarlo un aereo stra-collaudato e abbastanza maturo per poterlo definire "valido" e che soprattutto, sa svolgere egregiamente il compito a lui assegnato.

In questi anni l'Eurofighter ha subito un evoluzione per cui tale compito è diventato più di uno, si è trasformato in un vero e proprio caccia "swing role" ed eccelle in tutto e per tutto.


L’impiego dello Storm Shadow (missile con oltre 500 chilometri di raggio d’azione) sul Typhoon conferma inoltre che il velivolo europeo è perfettamente in grado di effettuare missioni di attacco aria-suolo anche di tipo strategico: la scelta di rendere l'Eurofighter un aereo "swing role" comunque è stata fortemente voluta dalla Gran Bretagna, i TornadoGR4 della RAF ormai sono a fine carriera, una soluzione "ad interim" in attesa che l'F-35 possa essere completamente operativo. In Italia pur restando una valida piattaforma per gli Storm Shadow (l'F-35 non è in grado di caricarli) il "Tifone" rimane un caccia da difesa aerea e sarà l'F-35 a fare il lavoro dei Tornado IDS/ECR italiani che saranno pensionati nel 2020.

Ciò non toglie che l'Eurofighter sia veramente una macchina versatile, la possibilità di carico d'armi è notevole, risultando perfettamente a suo agio anche per quanto concerne l'agilità e la manovrabilità. Aldilà delle sterili polemiche, comunque pensarlo come un alternativa all'F-35 è un errore madornale in quanto aerei concepiti per ruoli diversi: il Typhoon "all' occorrenza" è un aereo da supremazia aerea con "velleità" d'attacco, mentre l'F-35 è stato creato, studiato, pensato, voluto e sviluppato soltanto ed esclusivamente per l'attacco e grazie alla "stealthness" sopravvivere in ambiente completamente ostile.

The Etihad Global Sale
Eurofighter Typhoon con le CFT / © BAE System
Eurofighter Typhoon con le CFT / © BAE System

Il futuro dell'Eurofighter è già stato scritto, a partire dalla Tranche 3, infatti, a richiesta del cliente potrà essere equipaggiato con le CFT (Conformal Fuel Tank) così da estenderne ulteriormente il raggio d'azione, verranno approntati miglioramenti aerodinamici come l'inserimento di LERX (Leading-edge extension), una avionica che comprende nuovi sensori e soprattutto un radar AESA a scnasione elettronica e dulcis in fundo, ugelli di scarico ad asse variabile. 


Questi nuovi "optional" lo renderanno veramente un aereo estremamente potente, tra i migliori, se non il migliore della sua categoria, quindi possiamo dire che aldilà della classificazione, l'Eurofighter ha già compiuto un salto di generazione impressionante.


Articoli correlati

Eurofighter contro Su-30MKI: "Indradhanush 2015" scacco matto all'occidente?
Eurofighter contro Su-30MKI: "Indradhanush 2015" scacco matto all'occidente?
L'Eurofighter Typhoon lancia il primo "Storm Shadow".
L'Eurofighter Typhoon lancia il primo "Storm Shadow".
Eurofighter Typhoon: lo "swing role" lo rende sempre più unico nel suo genere.
Eurofighter Typhoon: lo "swing role" lo rende sempre più unico nel suo genere.
Accordo tra Italia e Kuwait per 28 Eurofighter Typhoon.
Accordo tra Italia e Kuwait per 28 Eurofighter Typhoon.


comments powered by Disqus