Algeria: un ordine di 42 elicotteri d'attacco Mil Mi-28NE.


Algeria e Iraq con ordini "confermati" rispettivamente di 42 e 19 elicotteri d'attacco diventano i primi utilizzatori stranieri del Mi-28.

Un elicottero d'attacco Mil Mi-28. (Foto: Russian Helicoper)
Un elicottero d'attacco Mil Mi-28. (Foto: Russian Helicoper)

Può sembrare paradossale ma dopo l'impegno russo in Siria, l'industria aerospaziale di Mosca sta vivendo una sorta di rinascita: secondo i rapporti pubblicati dalle aziende del settore controllate sotto il consorzio United Aircraft Corporation UAC, molti paesi hanno scelto le produzioni russe, ed anche il mercato elicotteristico non è da meno, Russian Helicopter inizia a registrare un "boom" di commesse con ordinativi per quanto concerne il numero degli esemplari, di tutto rispetto.

Secondo l'agenzia di stampa Sputnik News, l'importo dei contratti che potrebbero essere stipulati è di quasi dieci volte superiore al costo della stessa campagna militare in Siria.

Il governo algerino, secondo a quanto riferito da Ria-Novosti, avrebbe ulteriormente esteso il suo ordinativo ( otto a quanto riportato a gennaio) a ben 42 esemplari, una fonte anonima vicina all'ambiente industriale - militare avrebbe confermato che altre nazioni stiano negoziando l'acquisizione di altri elicotteri Mi-28NE - versione da esportazione "E" del "Night Hunter" [N.d.A] - che la scorsa settimana hanno debuttato nelle operazioni russe contro l'ISIS.

Secondo la fonte citata dall'agenzia di stampa russa, sarebbero ben 4 i paesi interessati all'elicottero d'attacco russo, oltre all'Algeria anche Vietnam, Malesia, Thailandia, Bahrain, Iran, Egitto, più paesi dell'America Latina e delle regioni sub-sahariane.

Mil Mi-28NE ( Foto: Russian Helicopter)
Mil Mi-28NE ( Foto: Russian Helicopter)

Tutti gli esemplari ordinati sia dall'Algeria che dall'Iraq hanno una suite avionica rinnovata in grado di compiere missioni sia diurne che notturne in condizioni climatiche estreme, Russian Helicopter non è scesa nei particolari ma si tratta di un elicottero d'attacco estremamente agile ed efficace contro bersagli blindati, carri armati, e soprattutto contro aerei "slow movers".

le due turbine VK-2500 gli conferiscono una potenza al decollo pari a 2.200 hp (x 2) ed una velocità di crociera di 270 Km/h, i piloti sono circondati da blindature rinforzate e la possibilità di carico armi e variegata (quattro punti d'attacco due per ala) a prescindere dal cannone fisso da 30mm.

Il governo di Algeri attualmente si sta muovendo altresì verso una vera e propria cooperazione tecnico-militare col governo di Mosca, e secondo alcune voci c'è un interesse per velivoli del tipo Sukhoi Su-32 , L'affare è stato valutato dagli esperti per 600, 700 milioni di dollari.

Brussels Special Discount - 300x300



  I più letti

Hotels.com_300x250_IT- sales

Un veicolo dell'ISIS distrutto da un Mi-28



articoli correlati

Russia e Cina una joint venture per il sostituto del Mi-26 "Halo".
Russia e Cina una joint venture per il sostituto del Mi-26 "Halo".
L'intervento della Russia contro l'ISIS.
L'intervento della Russia contro l'ISIS.
Russia: maxi ordine di 50 MiG-29M/M2 da una nazione nordafricana, forse l'Egitto?
Russia: maxi ordine di 50 MiG-29M/M2 da una nazione nordafricana, forse l'Egitto?
Continua la campagna russa contro l'ISIS, Putin schiera in Siria il meglio della VVS.
Continua la campagna russa contro l'ISIS, Putin schiera in Siria il meglio della VVS.