B-1 ed F-16 sorvolano la Corea del Nord un' altra "dimostrazione di forza" degli USA dopo i test nucleari.


F-16 Fighting Falcon del 36 ° Fighter Squadron scortano un  B-1B Lancer proveniente dalla Andersen Air Force Base, nel corso del sorvolo sopra i cieli della Corea. (Foto : Victor J. Caputo)
F-16 Fighting Falcon del 36 ° Fighter Squadron scortano un B-1B Lancer proveniente dalla Andersen Air Force Base, nel corso del sorvolo sopra i cieli della Corea. (Foto : Victor J. Caputo)

Un altro sorvolo, dopo quello del febbraio scorso di una formazione di quattro F-22 accompagnati da altrettanti F-16, il 13 settembre 2016  conseguenziali all'ennesimo test nucleare da parte della Corea del Nord, gli Stati Uniti, decidono di far sorvolare il cielo della Corea del Sud (probabilmente sotto controllo della Corea del Nord) una formazione stavolta composta da un bombardiere B-1 e quattro F-16. Dato che il primo volo non ha dissuaso il governo di Pyongyang, ci chiediamo a cosa possano servire questi sorvoli?


Secondo l'amministrazione Obama tali azioni dovrebbero servire come una dimostrazione di forza che suggella la coesione tra il governo di Seul e quello di Washington, ma a quanto pare visti i continui progressi del progetto missilistico e nucleare della Corea del Nord e le minacciose affermazioni del suo leader Kim Jong-un, soprattutto dopo il sorvolo da parte degli F-22 Raptor nel febbraio scorso a Washington non resta al momento altra via se non le sanzioni economiche e le esibizioni muscolari.  

I B-1 sono stati raggiunti successivamente da quattro F-15K "Slam Eagle" sudcoreani nei pressi della Osan Air Base, situata a 40 miglia (64 chilometri) a sud della capitale sudcoreana di Seoul.

I B-1 Lancer sono "ex bombaridieri nucleari" che dopo lo smantellamento del potenziale nucleare da parte degli Stati Uniti nel 1990, possono trasportare armi convenzionali, si tratta di una possibilità di carico sicuramente notevole, ma la vocazione dei B-1 non è più quella nucleare.

Rockwell B-1 Lancer.
Rockwell B-1 Lancer.

Dotato di un autonomia elevata e la capacità di trasportare fino a 40 tonnellate teoriche di carico, oggi la sua missione principale è quella di bombardiere strategico per missioni di interdizione.

LE IMMAGINI -  (U.S. Air Force photo by Victor J. Caputo)

La Corea del sud non dispone di armi nucleari e fa affidamento sull”’ombrello nucleare” statunitense come deterrente nei confronti della Corea del nord. Pyongyang sostiene che l’ostilità degli Usa è il motivo per cui il paese ha bisogno di dotarsi di un programma nucleare.

Intanto Sul fronte diplomatico, l'inviato speciale degli Stati Uniti sulla Corea del Nord, Kim Sung, ha riferito che gli Stati Uniti e la Corea del Sud prenderanno in considerazione "misure unilaterali aggiuntive" come prima risposta al recente test nucleare di Pyongyang. Kim ha anche confermato che il Giappone potrebbe essere incluso in ulteriori iniziative.

"Test nucleare della Corea del Nord è una pericolosa escalation e pone una minaccia inaccettabile, gli Stati Uniti hanno un impegno incrollabile per difendere gli alleati nella regione e prenderà le misure necessarie, comprese le operazioni come quella di oggi."  Ha ribadito il generale Brooks durante la cerimonia, ma i nordcoreani ancora non si sono fatti intimorire.



Segui AeroStoria


Potrebbe interessarti:


IL VIDEO




Top Stories