La Luftwaffe dice addio a Decimomannu dopo 60 anni di presenza sulla base sarda.

Share this post:
Gli Eurofighter tedeschi erano ormai di casa a Decimomannu (Foto: Aviation Air Routes)
Gli Eurofighter tedeschi erano ormai di casa a Decimomannu (Foto: Aviation Air Routes)

dopo ben 56 anni di attività continuativa la Luftwaffe lascia definitivamente la base cagliaritana. A dicembre del 2016 gli ultimi velivoli si alzeranno dalla pista di "Decimo" per non ritornare più, la fine di un'epoca.

 


Dal 1960 l'aeroporto militare "Giovanni Farina" di Decimomannu sede dell'AWTI - Air Weapons Training Installation - era "casa" della Luftwaffe, con un distaccamento di velivoli del Taktische  Ausbildungskommando der Luftwaffe Italien - TaktAusbKdoLw IT, un reparto addestrativo per i piloti destinati alla linea da caccia.

L'ultimo rischieramento era formato da 14 Eurofighter "Typhoon" arrivati sulla base tra la fine di agosto e il 15 settembre dove erano impiegati principalmente per l'addestramento presso il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA).

SI tratta di una scelta dettata dal nuovo quadro strategico internazionale e soprattutto dal fatto che ormai la consistenza delle singole forze aeree della NATO si è ridotta notevolmente dopo la fine della Guerra fredda, ripercuotendosi di fatto sulle esigenze formative e addestrative degli operatori.

Una coppia di Eurofighter Typhoon biposto usati per l'addestramento dei piloti al poligono di Capo Frasca. (Foto: Aviation Air Routes)
Una coppia di Eurofighter Typhoon biposto usati per l'addestramento dei piloti al poligono di Capo Frasca. (Foto: Aviation Air Routes)

La struttura di "Decimo" era nata per soddisfare appunto le esigenze addestrative di varie forze aeree appartenenti alla NATO, erano presenti gruppi volo dell'US Air Force in Europe della Royal Canadian Air Force e Royal Air Force ma dopo l'abbandono di queste, l'installazione era prevalentemente utilizzata dalla Luftwaffe e dall'Aeronautica Militare.

Considerato come uno dei centri più all'avanguardia per l'addestramento dei piloti, con  la presenza di un ACMI Air Combat Manouvering Insstrumentation installato nel 1979 a Decimomannu dagli americani, era praticamente l'unica struttura presente in Europa dotata di questo apparato, oggi inesorabilmente questa tecnologia risulta superata.

Allora bisognava essere dotati di sofisticatissimi sistemi per rilevare l'esatta posizione dei volivoli nel poligono, oggi quasi tutte le forze aeree sono dotate di apparati del genere sulle loro basi, e soprattutto di dimensioni ridotte, talmente ridotte che oggi è possibile installare tali ricevitori/trasmettitori sui pod dei velivoli.

Quindi il 31 dicembre resterà soltanto un "gate guardian" a testimonianza della storia lunga 56 anni della Luftwaffe in Sardegna, anche se nei primi mesi del 2017 sarà ancora presente un piccolo contingente che dovrà gestire la logistica.


9. 300 x 600

Potrebbe interessarti:




Articoli correlati



Top Stories: