Project Centurion: I Typhoon della RAF sostituiranno i Tornado.


La Royal Air Force ha iniziato una serie di prove di  valutazione operativa sui nuovi aggiornamenti implemententati sugli Eurofighter Typhoon, gli upgrade consentiranno al caccia europeo, di assumere il ruolo di attacco al suolo attualmente svolto dal Panavia Tornado GR4.


BAE Systems è stata sin dall'inizio fautrice dell'Eurofighter inteso come "Swing Role" ma tale capacità si è concretizzata, grazie alle ricerche svolte dell'azienda di Farnborough, che ha reso in via del tutto definitiva l'eurocaccia, una macchina polivalente su tutti i punti di vista.

Una scelta, quella di rendere il Typhoon "anche" un attaccante, dovuta soprattutto a due condizioni che si sono venute a creare: la prima il ritardo accumulato nello sviluppo del caccia di quinta generazione - futuro cacciabombardiere della RAF - Lookheed Martin F-35 Lightning II; l'altra situazione, molto più preoccupante, l'attuale cacciabombardiere Panavia Tornado Gr.4, vera e propria spina dorsale della componente d'attacco della Royal Air Force, che inizia a risentire dell'età e del quale si è stabilito il ritiro per il 2019.

L'entrata in servizio dell'F-35 con i colori della RAF è previsto per il 2020, ma passerà tempo prima che diventi del tutto operativo, in questo periodo di "gap" sarà il caccia europeo che all'occorrenza potrà svolgere anche missioni di attacco al suolo fino al completamento dell'assetto programmato dalla Royal Air Force, ossia schierare una flotta di Lighting II ed Eurofighter.

Centurion Progect

La configurazione di attacco al suolo sviluppata da BAE Systems (Foto BAE Systems)
La configurazione di attacco al suolo sviluppata da BAE Systems (Foto BAE Systems)

Il Project Centurion è stato voluto dalla RAF che in collaborazione con BAE System, si prefigge il compito di valutare e studiare una serie di aggiornamenti sia dal punto di vista avionico che dei software, tali approntamenti dovrebbero permettere al Typhoon di assumere il ruolo di attacco al suolo.

il  41 (R) Sqn di Coningsby nel Lincolnshire, ha concluso con successo le prove valutative dei nuovi upgrade denominati P1Eb FW (Phase 1 Enhancements Further Work) mediante dei velivoli modificati appartenenti alla tranche 2 che comprendono una migliore interfaccia uomo-macchina e una maggiore capacità di targeting aria-suolo.

Gli Eurofighter Typhoon serie P1Eb entrarono in servizio con la RAF nel 2015, questa serie permise l'introduzione di una piena capacità "swing-role" che consente ai piloti di condurre sia missioni  aria-aria che aria-superficie in una sola sortita, questo ulteriore sviluppo rappresenta un salto di qualità importantissimo verso la piena polivalenza e soprattutto propedeutica alla fase P2E dell'intero programma Eurofighter Typhoon.

Entro il 2018, secondo i piani, gli aggiornamenti diverranno standard su tutta la flotta dei Typhoon della RAF, la fase P2E darà la completa compatibilità con armamento aria-suolo e soprattutto la possibilità di colmare il vuoto che lasceranno i Tornado.

Il Tornado Gr.4 della RAF ha rappresentato una pietra miliare nella componenete d'attacco della RAF (Foto: RAF)
Il Tornado Gr.4 della RAF ha rappresentato una pietra miliare nella componenete d'attacco della RAF (Foto: RAF)

l'aggiornamento P2E, quindi, prevede la completa integrazione con il sistema aria-aria MBDA Meteor e il sistema d'arma Storm Shadow (aria-superficie) mentre la fase P3E verterà su una dotazione completamente aria-suolo con l'integrazione dei MBDA Brimstone 2 usati dai Tornado.

Intanto l'esperienza dei piloti della RAF si arricchisce:  quattro Typhoon FGR4 del 2 (AC) SQN basati a RAF Lossiemouth in Scozia, hanno partecipato ad un'esercitazione congiunta assieme alla Japan Air Self-Defence Force (JASDF).

Basati a Misawa nella parte settentrionale dell'isola di Honshū, in Giappone, parteciperanno all'esercitazione "Guardian North", si tratta della prima esercitazione congiunta della JASDF con una nazione straniera che non siano gli Stati Uniti, i Tifoni opereranno con i Mitsubishi F-2 e i validi F-15J / DJ.


Condividi il post


SEGUI AeroStoria





POTREBBE INTERESSARTI

IL VIDEO


Commenti


Trending News