Russia ed Emirati assieme per un caccia di quinta generazione.


Dopo aver manifestato un particolare interesse per il caccia polivalente Sukhoi Su-35 "Flanker-K", gli Emirati Arabi contribuiscono al rafforzamento della politica di crescita di Rostec.


di Ino Biondo

Fonti/foto: Rostec - Sukhoi Company - RAC MiG



Condividi articolo


Secondo a quanto comunicato dallo stesso CEO di Rostec Sergey Chemezof al salone della difesa IDEX di Abu Dhabi svoltosi dal 19 al 23 febbraio di quest'anno, gli Emirati Arabi sarebbero interessati ad un numero non precisato di caccia multiruolo Sukhoi Su-35 "Flanker-K".

Il caccia Sukhoi è derivato dal Su-27/Su-30 con avionica migliorata che lo colloca tra i velivoli di generazione 4++ e tra i migliori della sua categoria.

Sempre secondo Chemezof, gli EMirati Arabi avrebbero siglato un accordo di collaborazione con Rostec per lo sviluppo di un caccia polivalente leggero di quinta generazione basato sulla cellula del MiG-29/35.

Il tempo per lo sviluppo di un caccia di quinta generazione, secondo le esperienze maturate dalla "saga F-35" potrebbe anche durare decenni, quindi la scelta dei Flanker potrebbe anche essere considerata una soluzione "ad interim".

Il programma avrà inizio nel 2018, mentre la produzione secondo a quanto dichiarato, avrà luogo negli Emirati.

Anche la scelta del MiG-29 come base di partenza sembra una soluzione per accelerare il processo di sviluppo, al momento non è ancora chiaro se il velivolo sarà mono o bimotore.

L'industria russa ha raggiunto la sua apoteosi con velivoli del calibro del Flanker, e decisamente - anche se sta accorciando le distanze - il gap tecnico per la produzione di aerei di quinta generazione e quindi "Stealth" resta abbastanza elevato, Rostec è impegnata assieme all'indiana HAL (Hindustan Aeronautics Limited) nella produzione del caccia di quinta generazione PAK-FA che procede il suo cammino non senza problemi soprattutto dal punto di vista dei motori.

Come sarà quindi questo nuovo caccia? Secondo BMPD un blog russo che si occupa di difesa, Rostec avrebbe già avanzato un "concept design" del nuovo caccia di quinta generazione, l'aereo sembra avere una grande ala delta e una fusoliera ingrandita, ciò è reso assolutamente necessario al fine di portare armi nelle stive interne a vantaggio della "stealthness".

Sarà così il nuovo caccia di quinta generazione russo-emiratino? Staremo a vedere, ma a conti fatti potrebbe.

Seguici

RSS

Post recenti



Articoli correlati