· 

OA-X: AT-6 "Wolverine" e "Scorpion" sfideranno il "Super Tucano".


Textron Aviation ha confermato che l'US Air Force inviterà il turboelica AT-6 e il bireattore "Scorpion" in un faccia a faccia contro il Sierra Nevada / Embraer A-29 "Super Tucano" per una dimostrazione di compatibilità per missioni CAS nell'ambito dell'Light Attack Experiment.


di AeroStoria News 

Fonti/foto: SNC - EmbraerTextron Aviation 



Condividi articolo


Dopo aver decretato il futuro ritiro del "Soldato Warthog" ossia del migliore aereo per supporto aereo mai costruito, e rinviato più volte la radiazione perchè nell'inventario degli aerei da combattimento dell'USAF non esiste un aereo in grado di sostituirlo, soprattutto dopo l'intervento contro l'ISIS, dove i reparti di A-10 Thunderbolt II si sono rivelati di vitale importanza, lo Stato Maggiore dell'Air Force da circa una anno, ha finalmente avviato ufficialmente programmi A-X e OA-X.

Il programma OA-X (che è allo studio da almeno una decina di anni) sarebbe volto alla acquisizione, in tempi rapidi addirittura 200 esemplari entro i prossimi cinque anni, di un aereo da osservazione tattica ed attacco in scenari non simmetrici, mentre il programma A-X prevede l'acquisizione di un velivolo più prestante che in futuro sostituisca l'A-10 THunderbolt II.

In buona sostanza due aerei leggeri ed economici dovranno svolgere il lavoro svolto dal "Facocero" dopo il suo pensionamento.

Il 12 maggio 2017, Sierra Nevada Corporation (SNC) ha emesso un comunicato stampa anche per conto della consociata Embraer, annunciando che avrebbero inviato il loro aereo da attacco leggero A-29 "Super Tucano" al programma di valutazione OA-X; qualche giorno dopo, esattamente il 15 maggio, Textron Aviation altresì comuicava la sua partecipazione al programma, con l'AT-6 "Wolverine" (prodotto assieme a Beechcraft) e il bimotore "Scorpion".

Le valutazioni inizieranno a luglio di quest'anno presso la Holloman Air Force Base nel New Mexico.

Per quanto concerne i due turboelica A-29 e AT-6 i i collaudatori di Holloman metteranno a confronto due macchine molto simili, entrambi ad ala bassa, biposto in tandem, di dimensioni relativamente simili, il motore è un turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A.

L'A-29 è circa 2 metri più lungo e con una superficie alare di qualche metro più ampia rispetto l'AT-6 e pesa 1000 chili in più.

Il "Super Tucano" può trasportare un grande varietà di munizionamento su cinque punti d'attacco, due per ogni ala ed uno centrale sotto la fusoliera, sempre sotto la fusoliera è installata una torretta con sensore diurno/notturno e un designatore laser.

Il Wolverine decisamente è stato in stretta concorrenza con il suo omologo, il motivo di un aereo così simile è ponderata dal fatto che attualmente l'Air Force possiede già una flotta di T-6A (da cui il Super Tucano a sua volta deriva) per l'addestramento iniziale dei piloti, il vantaggio sta nel fatto che sia la versione da attacco che da addestramento, condividono quasi gli stessi componenti, a vantaggio dei costi di gestione e della logistica, ma sicuramente della manutenzione.

Beechcraft che adesso fa parte del gruppo Textron, negli ultimi anni ha beneficiato di grossi favori da parte del governo americano: grazie al programma Foreign Military, il Pentagono ha consegnato una serie di AT-6 da attacco all'aeronautica afghana e libanese.

Un vero e proprio progetto che si è via via creato molti consensi a livello anche internazionale è il Textron Scorpion, un outsider rispetto gli avversari e tendenzialmente possiamo considerarlo tra i "papabili" per il programma A-X, anche Textron non ha mai nascosto il suo interesse per il programma A-X piuttosto che per il T-X Program l'altro grande programma USAF per il futuro addestratore avanzato.

Propulso da due 2 turboventola Honeywell TFE731 da 4 000 lbf (18 kN) di spinta ciascuna, è un velivolo di oltre 500 miglia all'ora (804,672 km/h) è decisamente un aereo molto più grande rispetto ai suoi avversari, anche lo Scorpion può caricare uno svariato numero di armamento, ed è corredato da una torretta retrattile sul muso contenente sensori e apparecchiature avanzate.

Textron si giocherà la carta dell'economia: l'azienda nei costi di gestione relativamente bassi ha il suo vero cavallo di battaglia, la cellula modulare in compositi, avionica plug-and-play con i dati che possono essere aggiornati con estrema facilità, lo rende decisamente una piattaforma da attacco leggero e/o supporto tattico valida.

In uno scenario in cui l'Air Force si dovrà confrontare con un nemico privo di difese aeree, ma di mezzi terrestri capaci di tener testa agli avversari, in un contesto come quello di "guerra asimmentrica" un aereo CAS/COIN è necessario, gli oppositori al programma A-X/OA-X e molti analisti hanno sollevato seri dubbi su questa competizione, secondo loro è vero che l'A-10 è ormai obsoleto e che va sostituito, ma con un velivolo dicasi "uno" degno del sostituto, piuttosto che "due" velivoli che dovranno svolgere il ruolo che a tutt'oggi viene svolto e bene dal "facocero".

Sarebbe stato più economico apportare degli ammodernamenti al Thunderbolt II in attesa che i tempi fossero economicamente più opportuni per emanare una specifica "ad hoc", del resto aerei come F-15 ed F-16, oggi continuano a volare e combattere ancora in prima linea.


Social

RSS

Articoli recenti

Video box




Articoli correlati